Chi Siamo | Contattaci | Mappa | Link
Home Page
Libri
Librerie Italia p
Librerie Estero
I Siracusani
Pubblicità
I nostri autori
Novità in libreria
Comunicati Stampa
Presentazioni
Recensioni
"Tempo Libro" Nuovi Autori
M...editando
 

Calendario Eventi
marzo 2020
D L M M G V S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31




M...editando
Il mensile on -line

Data 12/05/2007
 

Il cacciatore di aquiloni è già film

di Maura Morrone

A gennaio uscirà in Italia il film ispirato al best seller di Khaled Hosseini.

Se avete letto il libro di Khaled Hosseini Il cacciatore di aquiloni, e siete rimasti solleticati dalla notizia che si legge sul risvolto di copertina, cioè l’acquisto da parte della Dreamworks dei diritti del libro per farne un film, forse vi farà piacere sapere che il film c’è.

E’ già terminato e l’anno prossimo sarà nelle sale.

Negli USA saranno più fortunati e potranno vedere il film il 27 novembre prossimo. Mentre in Italia dovremo aspettare l’11 gennaio 2008.

Il film The kite runner (titolo originale anche del libro) è diretto da Marc Forster, regista di Finding Neverland (che nel 2005 ha vinto l’oscar per la migliore colonna sonora) e di Monster’s ball (per il quale nel 2002 Halle Berry ha vinto l’oscar come migliore attrice protagonista).

La parte del protagonista Amir è stata affidata all’attore Khalid Abdalla, poco conosciuto ma visto nel film di Paul Greengrass, United 93.

Del resto del cast si sa veramente poco. Attori sconosciuti ai più, di cui sul sito IMDB (www.imdb.com) non si trova neanche la fotografia.

Se non avete letto il libro, possiamo riassumere la trama così: è la storia di Amir, un ragazzo pashtun afghano e della sua amicizia con un Hassan, ragazzo hazara, suo servo. Amir e Hassan vivono a Kabul, ma negli anni ’80 quando la Russia invade l’Afghanistan, Amir fugge con suo padre in California. Quando Amir deve tornare in patria da adulto per andare in aiuto di Hassan, stenta a riconoscere nelle macerie, nel degrado e nella povertà che ha davanti, la florida e colorata città che aveva dovuto abbandonare ancora adolescente. Kabul è in mano ai talebani e la paura si respira insieme alla polvere delle strade.

Il film, ambientato per buona parte in Afghanistan, per ovvie ragioni di sicurezza è stato girato in Cina.

Non ci resta che aspettare.

   
 
   
Chi Siamo  |  Contattaci  |  Mappa  |  Comunicati stampa  |  Link  |  
© 2006 Editore Morrone   |  Privacy